Cerca in tutto il sito: per ricetta o per ingrediente 〉〉〉

Pinolata con la crema

Pinolata con la crema

Il pino che produce pinoli per la Pinolata (pinus pinea) è molto comune soprattutto nelle nostre zone costiere. In cucina ritroviamo l’uso del suo seme sia in primi piatti come anche in secondi piatti e poi nei dolci.

INGREDIENTI

Per l’impasto base 
Farina 00300 g
Farina di grano saraceno100 g
Burro                       200 g
Zucchero bianco           150 g
Zucchero nero di canna     100 g
Uovo                       4 rossi
Lievito chimico                 1 bustina
Vaniglia                       ½ baccello
Ginger radice in polvere     ½ cucchiaino
Arancia o limone, Scorzaq.b.
Per la crema pasticcera 
Uovo                       4 tuorli
Zucchero                  80 g
Farina                       2 cucchiai
Latte                        500 cc
Vaniglia                       ½ baccello
Ginger radice                 una spolverata
Limone (o arancia), scorzadi un frutto
Cardamomo                 un seme intero
Pinoli                       200 g

PREPARAZIONE

                             Per la crema pasticcera

  • Mescolate tutti gli ingredienti e lavorateli velocemente per pochissimo tempo, fino ad ottenere un impasto che sembra mescolato male.
  • Mettere il composto in frigorifero per 30 minuti.
  • Schiacciate bene il seme di cardamomo in fondo al tegamino dove metterete il latte a scaldare. In un altro pentolino mescolare i tuorli con lo zucchero, fino a quando questo si è sciolto; aggiungere quindi la farina, il latte caldo, la vaniglia, una spolverata di radice di ginger e la scorza del limone (o arancia).
  • Cuocere per circa 3 minuti. Raffreddare e aggiungere 200 gr. di pinoli.

                               Per la Pinolata

  • Spianare la pasta e stenderla in uno stampo imburrato.
  • Versate sopra la crema con i pinoli e mettete in forno. Lasciate cuocere 45 minuti circa a 180 gradi. Lasciate raffreddare e sformate la pinolata su un piatto di portata.
  • Se volete, spolverate con zucchero a velo.
La radica di Ginger dona un profumo ed un gusto particolari che valorizzano il dolce.
Radice fresca di Ginger

Tenete presente che: i migliori pinoli in commercio sono di provenienza italiana, anche perché sono più freschi rispetto a quelli provenienti da altre parti del mondo.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

On Key

Related Posts

Usiamo cookies per fornirti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito